SICILIAN BEAUTY

Nella valle dell'Anapo

 

Sotto l'oleandro è il fiume.

Si specchia alla roccia appeso.

Dalle placide acque continue

luci illuminano i bassi rami spogli

sembrano vivi anche da scheletri

con sopra un cappello di verdi

foglie e i pesanti generosi fiori

rosa m'illudono di lasciarsi toccare.

Tranquilla genesi di fonte di vita

anche i sassi rinverdisce nella

protetta valle e nutre sciami di 

piccoli pesci in perlustrazione

 

così per loro la vita scorre

 

scambiando un bacio a pelo

con svolazzanti fatine

libellule d'un rosa acceso vestite

qualcuna di turchese e non vorrei

turbarle con le mie emozioni ma

Anapo m'invita a consolare il corpo

inerme all'oppressiva calura e

a lenti passi vesto l'anima da ninfa

fin quando tutta m'immergo

benedetta per l'inutile presenza

 

Danidannusa