da un'opera d'arte possono scaturire versi

Notturno d'Angelo

Notte dopo così tanto tempo

ancora rimbombi di dolore

e lacrime sparse sulle lenzuola

 

Sacra sindone di uno sconcerto

Untore di lutto per ali d’Angelo

     -     Meraviglia e armonia terrestre

           fra nuvole rosa in tramonti turchese      –

Del sudore del fabbro ora madido

in mano ha martello e tenaglia

 

Smonta l’ennesima triste croce

del Giuda latore di un bacio

 

Vigliaccamente assente al risveglio

dannatamente

Danidannusa

per essere consapevoli di ciò in cui credere