Ciò che è stato scritto da secoli ci ripercorre la vita

Il giorno di San Pietro e Paolo

Srotola la striscia

Sibilla e parallela

Col fiato sospeso tiro

Il mio domani appeso

A vortici di carta

Fiammiferi fra le dita

E antiche preghiere

Bandiere attorcigliate

Sventolate nell’incredulità

Dalle chiavi di san Pietro

E Paolo già morto capovolto

dannatamente

Danidannusa

ambasciator non porta pena