Papaveri

 

Papaveri sotto il ponte

Ravvivano il ciglio

Rimbombano le nostre

Note sotto gli archi

Sui nostri capi altre

Sponde si congiungono

 

Arriveranno in alto i nostri echi?

 

Intanto rapisce gli occhi

Quel rosso vivo sugli esili steli

Tanta sanguigna corolla

Retta quasi dal niente

Sembra impossibile

Eppure un filo è reggente

 

 

Unforgettable

Le luci di Sera

 

Sera accende le luci

Oltre le nubi

Tramonto va a riposare

Dietro colline

e tendine grigio nuvola

 

sopra la tavola

una manciata di rossi petali,

bei papaveri

ad ognuno speranza

su cui quietare le ansie

irrisolte di Giornata

speranzosamente

Danidannusa