8 marzo Giornata dedicata alla Donna

Assertorio

Assertorio

 

Vorrei farti capire

Semplicemente

Sono un tuo elemento

Sulla stessa terra

Emersa vivo

Della stessa atmosfera

E vapore respiro

Nella stessa luce

E calore mi scaldo

È lo stesso freddo a

Lasciarmi di ghiaccio

 

Sono anch’io fatta di cellule

Evase dal morbo e

Dal rudimento

A volte meteora d’arte divento

E di scienza mi vesto

Mentre ancora gridi:

non sei nessuno

 

 

diamo forza alle nostre parole - la violenza non parla

Danidannusa

vogliamo essere consapevoli delle nostre scelte

SOGLIA DI POVERTA'

storie di solitudine (o di omertà) in atmosfere del passato ancora vive nel presente...

tutte abbiamo il diritto di essere capite e difese

nobiltà negate...

Madre sotto le bombe

Madre sotto le bombe                                                          

 

Domani potrei non svegliarmi

Oggi ho paura degli spari

Ma trovo dove ripararmi

Non so chi sono i nostri sicari

Si sarebbe potuto ragionare

Ma non sono bastate le parole

Guerra che non si è potuta evitare

Paura e dolore che non si vuole

Sogno un elicottero che mi avvisti

Mentre scappo dalle macerie

Lo sogno con a bordo pacifisti

Che mi innalzino da queste miserie

Sogno tanto se dormo lo voglio

Perché ho paura di un gas mortale

Paura di saltare in aria con un foglio

Che riporta la tua nascita vitale

Ma non ti assicura una buona vita

Non rassicura dalle incertezze

Ti dice solo che avrai un futuro

In questo presente di amarezze…

 

 

Auguri a noi donne! ad una vita che rispetti i nostri sentimenti e la nostra delicatezza...senza violenze e soprattutto che non ci siano più spose bambine né femminicidi!