Amarezza

Un cielo arricciato di nuvole

Sopra quest’ostrica addolorata

D’aver partorito una lacrima

 

Eppure ricordo d’aver sorriso

In mezzo a un temporale

 

Potesse giovarmi bellezza!

Mi si squarcerà l’anima

Anche se volessi trattenerla

 

Non era questo il destino

Cullato per me dal mare

femminilmente

Danidannusa

diamo forza alle nostre parole! la violenza non parla

SOGLIA DI POVERTA'

storie di solitudine (o di omertà) in atmosfere del passato ancora vive nel presente...

nobiltà negate...

Auguri a noi donne! ad una vita che rispetti i nostri sentimenti e la nostra delicatezza...senza violenze e soprattutto che non ci siano più spose bambine né femminicidi!