sotto lo scudo d'ozono l'uomo e la terra

Le cose morte

 

 

Oggi è un giorno di vento forte

Il cielo sembra pulito

la terra invece è battuta da carte sporche

trascinate da un ruggito

che se provi a uscire ti fa sbattere la porta!

Non ti vuol vedere in giro

quasi fossi colpevole di ogni sorta

di rifiuto abusivo.

Volano foglie plastica terra e sporte

in vortice o in trascino,

un lasciapassare di cose morte

che alla fine ti trovi vicino

non puoi dimenticarle né metterle da parte

o saranno vita del tuo cammino

 

Danidannusa

come silfide

acqua ossigeno verde

impariamo a capire i segnali della natura

e come gocce risalire in superficie

siamo il concerto d'amore con cui la natura ci ha creato!

lasciamoci amare per sempre!