Fiammella

Sempre accesa

Resta sempre accesa

Mi dai gioia

Speranza diffusa.

Luminosa

La mia voglia

Fra la polvere

Il buio del tempo

Senza cenere

Senza sgomento.

 

Sempre accesa

Resta sempre accesa

Nel mio sogno

Vegli il mio riposo

E tutt’intorno.

Non mi offenderanno

Le parole vaganti

E i mugugni della notte

Non avranno giorno,

sarò io a riaprire gli occhi!

 

Tu non ci sarai

Non resisterai

Ma ancora aleggerà

Quel tuo leggero fumo,

profumo di fantasmi

che sperano all’unisono

la vendetta al mio castigo!

 

Sarò salva fino a sera

E ti riaccenderò

Mi riaccenderai…

Nel ricordo...

pochi versi per ricordare mia madre...una donna sempre forte nelle avversità

Il trentatreesimo gradino

Caduta in sanguinosa battaglia

Risalendo lo specchio

Più ripido

In rovinosa caduta

Il baratro di Alessandro Magno

Non ha più ridato occhio

Ai nostri sogni

Alle nostre carni

                                               E alla vita tua!

Un sacrificio mai gradito

Illuso da un “si”

Mai dato

Spietato ti ha tolto

Il trentatreesimo gradino

Avvelenata da un delirio

Dispersivo

Non sei più tornata

 

A mia sorella Rita

l'appeso è il presepio

Danidannusa

but you'll never make a saint of me!

TUTTO E' DECISO

TUTTO E' DECISO

C'E' CHI TI ARMA DI PAZIENZA

IMPLODE LA RABBIA

SPRUZZI DI VOLGARITA' SFUGGONO

DI TANTO IN TANTO

UN MARE D'IRRIVERENZA

VORREBBE INONDARE

QUESTO TUTTO DECISO

CATASTROFI D'INCERTEZZA TI FRENANO

IL PANICO FRENA SEMPRE TEMPESTIVAMENTE

URLA DI ALTRE ANIME

SCARICANO L'ADRENALINA

IMMOBILE CENTRO

DI CHITARRE ELETTRICHE

CHE TI RICONOSCONO

TI SCIMMIOTTANO

E TI LASCI SUONARE...

DIAPASONANDO

Danidannusa

riusciremo comunque a dare il suono che vogliamo alla nostra esistenza!