mai come in questo periodo siamo in balia di correnti

Paura fra le correnti

Paura fra le correnti

 

Della tua bellezza mi fido

Fresche forze in te ritrovo

Anche se a volte

                      lo so

nell’anima tua muove

improvviso l’odio per

quell’umana strafottenza

Spopolato dalle tante reti

Rotto in colore e purezza

Da imperitura annegata o

Galleggiante sporcizia

 

E’ tradimento la tua calma

Hai trasparenti braccia

E invisibili movimenti

Rendi immoto il mio nuoto

Inutile ogni mia reazione

Amarti troppo facilmente

Lascia contro senza forze

Se cedendo m’abbandono

Nel tuo flutto mi trascini

Per legarmi eternamente

                              tua sirena

 

La Libertà

La libertà

 

La libertà è come il ferro

Appena conquistata al sole brilla

 

E’di una forza imponente

 

Ma va sempre rilucidata

La rendono vulnerabile

Il tempo e la pioggia

La volontà si arruginisce

sgretola lentamente il pensiero

E la libertà si assottiglia

Fino a volersene disfare

Perché non sostiene

E non si sa sostenere

liberamente

Danidannusa

Born to be wild