le migliori lezioni d'amore sono i segni del passato

GIOIA SUBLIME E SUBLIMAZIONE

 

Protettrice gioia

il sicuro affetto

dei genitori

Sublime la gioia

d’esser creatori

di figlioli

 

Interrotta gioia

l’ammanco d’un padre

o una madre

se malauguratamente accade

per distrazione o

debolezza

 

Aridi di lacrime

spegne gli occhi

l’assenza

davanti nuove pagine

da scrivere e riempire

in solitudine

 

Non viene così facile

ma il tempo scorre

e divien scorrevole

 

Se su uno di quei fogli posa

il simil contrario si sgualcisce

il discorso

Racconti di padri e madri

marciscono il costrutto

e l’abilità

 

Anelare la sublime gioia

diviene quasi inevitabile

e rigenerare

Ma accade una sublimazione

a volte e svanisce il fiorir

 

Rimane un assolo

Lezione d'amore

Lezione d’amore

 

Sanno di egoismo gli occhi

Non generose le lacrime

Dietro al vetro scrutano

Come alunni dai banchi

Se aprirsi a un’insigne

Lezione d’amore

 

Scettiche

Sanno già l'ingrato

Sfiorar di lame oltre

                               I cancelli

E rimangon sedute

Conserte le braccia

Pugni chiusi le mani

 

Ma passa il tempo

Su lame in frantumi?

 

Rimane stridore

Il nascere di un’emozione

Ancora paura e dolore

L’aprire le braccia

con amore

Danidannusa

anche dalla mia viva voce...

le lezioni servono ad essere più consapevoli
non desistiamo dal continuo cercare quella sublime emozione

in amore non si può barare
non disperdiamoci!

L'omertà non è amore